Psicologia e demonio.

Postato il Aggiornato il

“La Bibbia ci insegna la via per andare in cielo,

non per capire come il cielo sia fatto

Galileo Galilei

imagesNoi cerchiamo la felicità, la felicità vera, e la prima cosa da fare in questa ricerca, almeno, è di non andare dove ci sono rischi e pericoli.

Mezzetti non lascia spazi vuoti, il suo pensiero è semplice e lineare: ciò che ha a che fare, anche solo per un lontano substrato, con elementi esoterici e magici va del tutto evitato. La lettura dei suoi due volumi dedicati al tema (vedi recensione) porta inevitabilmente a riflettere sulle tecniche in uso nella psicoterapia e sugli attuali sistemi di pensiero della psicologia.

Nel mondo della psicologia (e molto di più in quello di alcune linee di counseling) alcuni interventi e scuole di pensiero sono legate ad aspetti spirituali che affondano le loro radici nell’esoterismo e propugnano apertamente per l’anticattolicesimo, o lo sottintendono o trascinano ad un suo travisamento o ad un allontanamento da questo, pur presentandosi in modo semplice e apparentemente non pericoloso. Un esempio, a parere di Mezzetti, sono il training autogeno, la bioenergetica e molte tecniche ipnotiche che hanno delle radici in questo senso. Ma, a mio avviso, anche linee di pensiero di diverso ordine quali, per esempio, quello rogersiano, quello costruttivista, quelle dell’imperativo positivista o, ancora, quelle legate alla ricerca solamente del benessere individuale come unica priorità di valutazione del risultato terapeutico, possono portare a risultati terapeutici in contrasto con la verità dell’uomo e con la sua salvezza eterna.

Per questo andrebbe fatta una riflessione sulle correnti di pensiero nella psicologia e sulle loro premesse implicite, per valutarne la validità, oltre che sul piano epistemologico, anche su quello filosofico e spirituale. Si apre così una riflessione di una certa complessità, riflessione che obbliga le teorie psicologiche e le tecniche psicoterapiche a confrontarsi con gli elementi etico-morali e spirituali propri del cattolicesimo.

In questo campo il conflitto tra fede e ragione sembra essere spinoso, ma in realtà è un conflitto che si stempera alla luce della verità delle cose, e per la s

cienza questo si ha sulla base di una ricerca onesta e sull’uso di un corretto implicito epistemologico.

Non si deve quindi avere paura di affrontare temi anche spirituali alla luce di una visione di ordine scientifico che può anche essere solo osservativa e lasciare le ipotesi dei rapporti causa-effetto nell’alveo della speculazione euristica, senza necessariamente arrivare ad una conclusione definitiva.

A tal proposito ritengo che ciò che non è possibile nel mondo naturale può essere più utilmente definito “naturalmente impossibile” che è una spiegazione più saggia e vera dello “scientificamente inspiegabile”.

Detto questo, si ha che nel mondo della psicologia illuministico – positivista di oggi sono rientrati dalla finestra quegli elementi spirituali rifiutati e cacciati dalla porta, ma, dice Gesù «In verità, in verità io vi dico: chi non entra nel recinto delle pecore dalla porta, ma vi sale da un’altra parte, è un ladro e un brigante… » (Gv. 10,1), va fatta quindi una riflessione su cosa stia realmente entrando dalle finestre lasciate aperte della psicologia, alla ricerca, comprensibile ma affannosa, di un risultato a tutti i costi.

E non è una ricerca inutile o banale, perché in gioco c’è la salvezza dell’anima, non un semplice benessere temporaneo. Capisco che molti storceranno il naso, soprattutto i non credenti, tuttavia le cose che esistono continuano ad esistere anche quando non si vedono o non si credono, e non serve a molto ostinarsi a negarle. E solo una ostinazione preconcetta può negare l’esistenza di fenomeni mistici, spirituali o demoniaci. Sarebbe molto più utile, invece, guardarli da vicino, capirli, e ricavare da loro le indicazioni che servono.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...